giovedì 8 marzo 2012

Di donne, mimose e spogliarellisti.

8 marzo.
Festa delle donne.
Ecco un'altra di quelle feste che io non sento per niente. E non per quella solita retorica del "le donne vanno festeggiate tutti i giorni" no. È che se andiamo a vedere come la donna viene festeggiata ci rendiamo conto che si tratta di mimose e spogliarellisti. E poco altro.
Non mi aspetto che UNO mi regali la mimosa ( tra parentesi un fiore peloso che puzza e sporca)
Il suo festeggiarmi oggi sarà venire da me anche sa farà tardi al lavoro, anche se sarà stanco e avrà solo voglia di dormire. Il suo festeggiarmi sarà sorridermi raccontarmi la sua giornata ascoltare la mia e lasciarmi addormentare tra le sue braccia. E questo si, lo vorrei tutti i giorni.

6 commenti:

  1. Risposte
    1. Splendore...
      in merito a "È che se andiamo a vedere come la donna viene festeggiata
      ci rendiamo conto che si tratta di mimose e spogliarellisti. E poco altro"...
      c'è da dire che nessuno obbliga queste "donne" a fare questo...
      secondo me queste "donne" dovrebbero boicottare questo tipo di festeggiamento...
      alla fine, ai miei occhi, è una presa in giro...
      e guai se poi non fai gli auguri in questo giorno.

      (escludo le presenti) :-*

      Elimina
    2. Vero. Infatti io mi sono vista un film a casa. Da sola. E ho aspettato UNO. Che per la cronaca mi ha regalato la mimosa.... <3

      Elimina
    3. lo sai che ti apprezzo ;)

      Elimina
  2. bellissimo questo, ankioooooooo.. spero presto!!

    RispondiElimina
  3. parole sante. ma in ogni caso auguri :P

    RispondiElimina